giovedì 29 ottobre 2015

GAL della Garfagnana, forse sarebbe bene chiarire.......

Si legge qua e là, di una crisi profonda del Gal Garfagnana, Ambiente e Sviluppo S.c.r.c.l, con i dipendenti che non riscuoterebbero lo stipendio da giugno e anche di una messa in liquidazione della società cooperativa stessa, che come noto da moltissimi anni è riconosciuta dalla Regione Toscana quale soggetto attuatore dei programmi europei Leader Plus e altri, con i relativi cospicui finanziamenti pubblici assegnati anno per anno.
I Gal in Toscana sono sempre stati oggetti poco conosciuti, ma costantemente e abbondantemente finanziati dalla Regione Toscana anche con Fondi Europei.
Provo a cercare di capire cosa sono, come funzionano, a chi sono andati e vanno tutti questi cospicui finanziamenti, senza alcuna volontà polemica o di parte: solo per capire. 

Per farlo inizio dal Sito dell'Assogal Toscana, una sorta di confindustria del Gal della Toscana, ove nella prima pagina si legge:
".....Nella Regione Toscana la precedente iniziativa Comunitaria, "Leader +" è stata gestita dai Gruppi di Azione Locale: si tratta di società di diritto privato a capitale misto, costituite da Enti pubblici e soggetti privati rappresentativi del tessuto economico e sociale del territorio di competenza. 
Nel periodo di programmazione 2000-2006 in Toscana hanno operato otto GAL che, non soltanto hanno gestito l’Iniziativa Comunitaria Leader +, ma, proprio per la loro natura di organizzazioni rappresentative degli enti e delle realtà produttive del territorio, hanno acquisito competenze e professionalità che oggi ne fanno delle vere e proprie agenzie di sviluppo locale. In molti casi le Società hanno svolto e svolgono attività di consulenza per la progettazione, gestione e rendicontazione di progetti, in altri, si stanno attrezzando per realizzare sistemi di informazione e divulgazione in merito a bandi e opportunità finanziarie comunitarie, nazionali e regionali, a servizio di Enti pubblici ed imprese. 
Nel maggio del 2000 gli otto Gruppi toscani hanno dato vita ad un’associazione denominata “Assogal Toscana” che rappresenta una solida rete di collaborazioni tra i GAL e che nasce dalle specifiche esigenze della programmazione Leader. In questi anni l’Associazione ha costituito un solido punto di riferimento per i GAL Toscani nelle strategie d'applicazione dei programmi comunitari, è in oltre presente a livello internazionale (unico rappresentante italiano) come membro di ELARD (European Leader Association for Rural Development) associazione delle reti nazionali volontarie a carattere europeo nata nel 1999 a supporto dello sviluppo rurale e regionale secondo la filosofia Leader....." 


Nello stesso Sito alla voce "Gal della Garfagnana" si legge:
".....Garfagnana Ambiente e Sviluppo è il Gruppo di Azione Locale per l’area della Garfagnana, della Media Valle del Serchio, dell’Alta Versilia, dell’Area Lucchese e dell’Appennino Pistoiese. Si tratta di una società consortile a responsabilità limitata, non a scopo di lucro, con capitale misto pubblico-privato, impegnata nel sostegno e nella promozione dello sviluppo dell’occupazione, nello sviluppo delle attività produttive e nella valorizzazione del patrimonio culturale e naturalistico del territorio. La società è stata costituita nel 1991 con lo scopo di gestire l’iniziativa Leader I, ponendosi fin da subito sul territorio come agenzia di sviluppo, di animazione e servizi. In particolare gli Enti Pubblici soci hanno sempre visto nella società stessa uno strumento di supporto ed integrazione per l’attuazione delle loro programmazioni sul territorio. Un ruolo che si è consolidato nel tempo anche grazie ad una azione di sostegno economico diretto da parte dei soci e di aumento del capitale sociale in modo da porre anche le basi economiche per sostenere gli investimenti necessari per l’attività extra Leader.
L’area di intervento sulla quale opera ricade all’interno delle province di Lucca e Pistoia, in un’area dove le attività prevalenti sono quelle legate alla tutela dell’ambiente, al turismo, all’agriturismo, alle produzione tipiche, all’artigianato e alla cultura. Si tratta di un territorio prevalentemente montano, con i rilievi dell’Appennino e dell’Apuano, interessato negli ultimi anni da un marcato esodo, soprattutto di giovani, verso altre zone della regione o d’Italia...."

Dunque Garfagnana Ambiente e Sviluppo è il GAL che opera nella nostra Provincia e in quella di Pistoia. I soci pubblici sono chiari per Pistoia, l'Unione dei Comuni della Montagna Pistoiese, per Lucca invece, visto che il sito del Gal Garfagnana è bloccato, non sono riuscito a capire se sono ancora i Comuni o sono subentrate le Unioni dei Comuni, ma non mi sembra importante.....sono tutti enti pubblici.
Importane è il fatto che una società pubblico privata nel cui consiglio di amministrazione erano e sono anche amministratori pubblici chiude per troppi debiti e viene messa in liquidazione, da un nuovo Presidente appena eletto, che trovandosi centinai di migliaia di euro di debiti, non ancora tutti certificati, getta la spugna e vuole ricercare le responsabilità.
Responsabilità di cui non si potrà esimere la Regione Toscana che di fatto ha ampiamente sostenuto e finanziato il Gal Garfagnana per oltre 25 anni.
La cosa più strana è che i dipendenti del Gal Garfagnana sono senza stipendio da giugno ed ora forse perderanno anche il posto di lavoro e nessuno dice nulla. Nessuno protesta, la CGIL sembra non esistere, nessun Parlamentare, della Valle del Serchio, chiede interventi, salvataggi, tutto sotto silenzio. La Regione poi assente totale.
Siamo alle tre scimmiette, Non Vedo, Non Sento, Non Parlo.
E allora provo a tirare un sasso nello stagno di questa silente palude....e mi auguro, sinceramente, per i tanti amici che ho nel Gal, che non sia una palude..... puzzolente.

francesco colucci, riformisti italiani di Lucca